QUELLA STRANA DISCRIMINAZIONE MEDIATICA….

Nelle ultime due trasferte in campionato, l’Inter ha ottenuto a favore 4 espulsioni e due rigori. Alzi la mano chi, maliziosamente, non pensa che se ci fosse stata la Juve nei panni dei milanesi ieri all’Olimpico, a quest’ora avremmo 80 moviole, una interrogazione parlamentare e un paio di presidente o allenatori davanti a una telecamera per piagnucolare. Inutile negarlo, quando un episodio è a favore dei bianconeri, l’azione, il risultato, vengono vivisezionati, argomentati spesso con dietrologie e sospetti, mentre gli errori arbitrali a favore delle altre squadre passano in carrozza. Come dimenticare l’indegna gazzarra successiva a Juventus-Roma quest’anno? O i celebri 21 cm di fuorigioco di Llorente contro il Napoli l’anno scorso? O il goal di Caceres al S. Paolo? O la finale di Supercoppa Italiana a Pechino due anni fa. Tutti urlano, tutti protestano, tutti alludono. Salvo poi diventare clamorosamente muti quando si tratta di torti o favori per le altre squadre. Nessuno dice che il goal di Mijatovic nella finale Champions 1998 era in fuorigioco; nessuno ricorderà che a Perugia nel 2000 non si poteva giocare; nessuno ricorda il tuffo di Ronaldo che portò all’espulsione di Chiellini l’anno scorso al Bernabeu ecc ecc….nessuno ricorda che la Juve è una delle squadre con meno rigori a favore. Si invoca spesso la moviola in campo. Ok, mettiamola, ma ci chiediamo a quel punto di cosa camperanno certe società e tifoserie una volta finiti i loro alibi.